Vendita

Come avviene la vendita di un immobile

Una volta individuato l’immobile di proprio interesse, rivolgendosi al proprio mediatore immobiliare di fiducia, è possibile fare una proposta al venditore, depositando una caparra. Una volta avuto il consenso positivo della banca per la stipulazione di un mutuo, si procede con la firma del contratto. Il compromesso viene registrato dal mediatore, tenendo conto che gli oneri sono a carico dell’acquirente. Una volta fatto il rogito alla presenza del mediatore, un notaio trascrive i dati della mediazione all’interno del rogito.

SCOPRI LA SOLUZIONE PER TE

Come avviene la vendita dei locali commerciali, artiganali e industriali

Oltre alla vendita tradizionale, che si svolge nello stesso modo di quella immobiliare, per i locali commerciali, artigianali e industriali è possibile richiedere un leasing, Una volta fatta la proposta, depositando la caparra pattuita e dopo il consenso positivo della banca, si procede con il contratto di leasing che prevede un versamento anticipato che varia dal 10% al 30%. È inoltre previsto un riscatto finale stabilito dalla banca.

Una volta individuata l’attività di proprio interesse, si procede alla proposta di acquisto. Successivamente, il mediatore si impegna a compilare il compromesso e gli effetti cambiari prima del rogito. Gli effetti cambiari servono a garantire la parte venditrice per una eventuale riserva di proprietà. Nel caso in cui l’acquirente non pagasse due o tre rate perde l’attività, che torna in possesso del vecchio proprietario, per la parte dilazionata dell’acquisto.

Il mutuo

Il mutuo immobiliare viene concesso, una volta valutati i requisiti del richiedente, per l’acquisto di un bene immobile per compravendita. Il giorno della compravendita, in presenza di acquirente, venditore, e funzionario della banca, il notaio pubblica due atti: il rogito che trasferisce la proprietà dell’immobile e l’atto di mutuo immobiliare fra banca e acquirente, allegando il piano di ammortamento.

Il mutuo non è a carico del mediatore, ma è possibile rivolgersi a banche di propria fiducia o a un broker finanziario, anche suggerito dall’agenzia. Tutti i professionisti che si occupano della vendita sono iscritti a ruolo, quindi abilitati all’esercizio della professione.