Vediamo insieme come scegliere casa!

Come scegliere casa 

La prima cosa da fare per potere scegliere casa è definire il proprio budget. Una volta individuato il range nel quale si vuole rimanere è utili selezionare la zona, il tipo di abitazione, le condizioni e la vivibilità.

La zona

In base alle proprie esigenze, per scegliere casa, si può optare per un’abitazione situata in città oppure in zone periferiche. La scelta di scegliere un’abitazione in città può essere dettata da necessità di lavoro e dalla presenza di servizi. Inoltre, è bene tenere presente anche la possibilità di accedere ai trasporti pubblici, come metropolitane, stazioni e autobus che, in caso di necessità, permettono di spostarsi agevolmente da un punto all’altro della città.

Chi preferisce, invece, vivere in zone più verdi e tranquille, può scegliere un’abitazione lontana dalla metropoli, tenendo conto sia dei benefici che delle difficoltà che si presentano a chi compie una scelta di questo tipo. Non avere mezzi di collegamento con la città più vicina, ad esempio, potrebbe essere un problema per coloro che non hanno un’automobile a disposizione.

Sicuramente, uno degli elementi da tenere maggiormente in considerazione è la sicurezza del luogo in cui si sceglie di vivere, specialmente se in famiglia sono presenti bambini e persone anziane.

Il tipo di abitazione

Tra i principali tipi di abitazione tra cui scegliere ricordiamo:

– appartamento: generalmente è la tipologia di immobile più a buon mercato, ma si tratta di una categoria abbastanza ampia e la forbice di prezzo può essere molto allargata se si passa dal monolocale economico all’attico in zona centrale;

– bifamiliare: si tratta di due appartamenti nello stesso stabile. Come soluzione è leggermente più costosa dell’appartamento e si trova in zone più periferiche;

– a schiera: la fascia di prezzo tende a salire rispetto alle due soluzioni precedenti. Si tratta di abitazioni caratterizzate dall’accostamento di più unità abitative, generalmente dotate di un piccolo giardino e sviluppate su più livelli;

– indipendente: villa o villetta  è la tipologia di immobile più costoso, sia per la grandezza superiore rispetto alle altre soluzioni sia per la libertà di cui gode il proprietario.

Condizioni e vivibilità

Le condizioni di un immobile, cioè il suo stato fisico,  dipendono dal fatto che esso sia nuovo oppure che sia stato precedentemente abitato. La vivibilità, invece, è l’insieme di caratteristiche che rendono migliore la vita agli abitanti della casa, grazie alla presenza dell’ascensore, della portineria e del posto auto riservato se acquistiamo un appartamento in un condominio, l’esposizione della casa, la possibilità di avere un giardino o l’esistenza di sistemi di sicurezza.

Una volta valutati tutti i punti precedenti, siete pronti per scegliere casa!

 

Guarda i nostri immobili